Le esportazioni di cibo e bevande dall’Italia agli Stati Uniti sono aumentate del 6% nel 2017 per un totale che per la prima volta arriva a 4 miliardi di euro, il massimo di sempre. (Istat, Coldiretti)

Il vino risulta essere il prodotto più gettonato dagli statunitensi, davanti a olio, formaggi e pasta. Gli Usa si collocano al terzo posto tra i principali italian food buyer dopo Germania e Francia, ma prima della Gran Bretagna.

Arretra invece la pasta tricolore (-3%) che attende ora l’entrata in vigore dell’obbligo di indicazione dell’origine del grano per ritrovare la fiducia di un mercato che anche a livello europeo è sempre più attento al tema della trasparenza.

Una crescita esponenziale hanno negli Stati Uniti i produttori di biologico e il tema della sicurezza alimentare è sempre in primo piano.

Negli U.S.A: utilizziamo come partner il gruppo Tramite, la società leader in Italia nel brokerage di food e articoli vari per discount e grande distribuzione, in Italia e in Europa occidentale.

Tramite rappresenta più di 200 diversi fornitori con molteplici linee di prodotti (sia grandi che piccoli produttori) per soddisfare le esigenze dei clienti con il private label, con il Brand TRAMITE, ed anche con i marchi del produttore. Tramite ha 8 agenti di vendita, 2 dei quali si trovano negli Stati Uniti.

Attraverso il nostro partner siamo in grado di arrivare ai principali operatori di vendita GDO degli States.